Perché investire nel franchising dell'usato? | DITUTTODIPIU' | Mercatino dell'usato a Firenze: vendere e acquistare oggetti in conto vendita

Perché investire nel franchising dell'usato?

Investire nel franchising dell'usato può essere una scelta molto interessante
12/07/2018

Il mercatino dell’usato Di Tutto Di Più ti offre la possibilità di partire subito con la tua attività commerciale sfruttando un marchio ben conosciuto.

Investire nel franchising dell'usato può essere una scelta molto interessante se avete in programma di avviare un'attività imprenditoriale: l'attenzione nei confronti degli articoli usati sta crescendo costantemente, in Italia come in altre nazioni, e le aziende operanti in questo settore sono tutt'altro che numerose.

Ma che cos'è il franchising?

Il franchising è una formula commerciale ormai consolidata, la quale sa garantire importanti vantaggi sia all'azienda "madre" che alle imprese che scelgono di affiliarsi. Il contratto di franchising prevede sostanzialmente che un'azienda possa affiliarsi ad un'altra, laddove ovviamente quest'ultima corrisponda ad un'azienda già avviata e con un consolidato blasone.

L'azienda affiliata svolge dunque il suo lavoro in autonomia, tuttavia può utilizzare il marchio dell'azienda madre e può avvalersi di una vasta gamma di supporti forniti direttamente da quest'ultima.

I contratti di franchising possono presentare caratteristiche disparate: nella grande maggioranza dei casi l'azienda madre richiede una royalty, ovvero una percentuale su quanto venduto dall'azienda affiliata, in altri casi è previsto il pagamento di una commissione d'ingresso per poter entrare a far parte del circuito. I contratti in franchising variano anche in relazione a quanto l'azienda madre può offrire a quelle affiliate: pressoché in tutti i casi le imprese affiliate possono utilizzare il logo ufficiale della società madre, inoltre quest'ultima offre spesso arredi, macchinari, dispositivi tecnologici e molto altro ancora, senza trascurare la formazione del personale e il know-how, nel senso più ampio del termine.

I principali vantaggi dell'aprire in franchising

Aprire in franchising garantisce numerosi vantaggi, in primis dal punto di vista del marketing: il consumatore che nota il punto vendita di un famoso brand, infatti, lo percepisce come una sede ufficiale dell'azienda madre, non come un semplice affiliato. Inoltre, se un brand prestigioso concede l'affiliazione a una determinata azienda è considerato indice di affidabilità e di professionalità da parte di quest'ultima, anche per tale ragione aprire in franchising consente di avere una buona clientela già in fase di start up. Senza contare che, se avviate un'attività in franchising, potete godere di un supporto costante da parte dell'azienda madre, non solo per quel che riguarda l'avviamento del punto vendita, ma anche per la sua gestione.

Un aspetto molto importante è infine quello relativo al know-how: essere affiliati ad una grossa azienda significa infatti poter servire i propri clienti con la dovuta professionalità anche laddove non si abbia una particolare esperienza.

Mercatino dell'usato DituttoDipiù in franchising: una grande opportunità

DituttoDipiù vi consente di aprire un mercatino dell'usato in franchising.

DituttoDipiù è un brand noto che vanta già diversi punti vendita a livello nazionale e che sta crescendo in modo costante: quest'azienda tratta articoli usati di molteplici tipologie differenti, dall'arredamento all'oggettistica, dal giardinaggio agli elettrodomestici.

Aprire in franchising affiliandosi a DituttoDipiù può essere una scelta ottima non solo per il grande potenziale di questo settore, ma anche perché l'azienda offre il massimo supporto alle società affiliate e DituttoDipiù ha consolidato una strategia commerciale estremamente efficiente che rende minimo il rischio imprenditoriale.

Quando un privato propone a un mercatino dell'usato DituttoDipiù un oggetto che desidera vendere, infatti, l'azienda non lo acquista, ma semplicemente lo espone nel punto vendita in qualità di mandatario.

Laddove un cliente acquisti l'oggetto in questione l'importo viene subito riconosciuto al suo proprietario con la minorazione di una percentuale tramite la quale il mercatino ricava i suoi utili.

E se un oggetto resta invenduto a lungo? DituttoDipiù ha pensato anche a questo, minimizzando tale rischio: il regolamento prevede infatti che l'oggetto rimanga disponibile nel mercatino per due mesi, cui si aggiunge un terzo mese in cui viene proposto a un prezzo ridotto.

Se desiderate avviare un'attività in franchising, dunque, la possibilità di aprire un mercatino dell'usato affiliandosi a DituttoDipiù merita di essere considerata assai vantaggiosa sotto molteplici punti di vista.